BRCGS Packaging

Certificazione dello Standard globale per i materiali di imballaggio


Il BRCGS è uno standard globale per gli imballaggi destinati a contenere prodotti come alimenti, bevande, cosmetici, prodotti per la pulizia, suscettibili a potenziali contaminazioni. Il BRCGS per packaging tutela il consumatore sulla qualità e sicurezza del prodotto finale e offre uno standard di elevata qualità alle aziende che producono imballaggi.

BRCGS (British Retailers Consortium Global Standard) è nato nel 1996. È un consorzio creato dai rivenditori britannici che desideravano uniformare gli standard di sicurezza alimentare lungo tutta la catena di approvvigionamento. La prima edizione delle norme dedicate al packaging risale al 2001. Dopo più di vent’anni è diventato uno standard di certificazione riconosciuto a livello globale per il rigore dell’applicazione e l’affidabilità dei risultati. Un prodotto realizzato in un’azienda certificata BRCGS dà garanzia della migliore attenzione a qualità, sicurezza e conformità con le leggi vigenti.

Le regolari revisioni aiutano ad aggiornare la certificazione sui cambiamenti, i bisogni e le criticità emergenti nel mercato in fatto di sicurezza del prodotto. L’evoluzione dello standard ha portato alla definizione di procedure solide per produttori di imballaggi anche diversi da quelli alimentari. Oggi è riconosciuto da brand, rivenditori, aziende di servizi alimentari e produttori in tutto il mondo che lo utilizzano per vagliare i possibili fornitori. E sta diventando un requisito fondamentale per accedere a determinate fasce di mercato.

Infatti, il BRCGS per materiali da imballaggio è stato il primo standard ad essere riconosciuto dalla Global Food Safety Initiative (GFSI), che comprende i maggiori retailer, produttori e operatori del settore alimentare a livello mondiale.

La norma consente ai produttori di imballaggio di stabilire dei criteri di sicurezza della filiera come del sito di produzione e avviene attraverso audit annuali, anche a sorpresa, a garanzia di una sicurezza stabile nel tempo.

Che cos’è la certificazione BRCGS Packaging Materials

La certificazione BRCGS è nata come standard per i produttori di contenitori e imballaggi destinati al contatto diretto o indiretto con alimenti o bevande, ma viene presa sempre più in considerazione da aziende che realizzano prodotti sensibili da un punto di vista igienico come cosmetici, prodotti per la prima infanzia o per la pulizia degli ambienti.

I requisiti sono molto stringenti e devono essere assolutamente rispettati, a meno che l’azienda non ne dimostri la non applicabilità. Tuttavia, questa rigidità costituisce anche il punto di forza dello standard BRCGS e le organizzazioni modulano la produzione rispettando quotidianamente i requisiti previsti.

Lo standard BRCGS è strutturato in sette parti o capitoli:

  1. È richiesto un forte impegno da parte della direzione dell’azienda, la cui leadership costituisce la premessa essenziale per la realizzazione dei percorsi che porteranno alla certificazione.
  2. Adozione di un sistema HACCP per la valutazione e gestione pericoli e rischi.
  3. Realizzazione di un sistema di gestione per la sicurezza e qualità del prodotto che documenti la registrazione dei materiali con specifiche tecniche e tracciabilità. Periodici audit interni controllano che il personale dell’azienda rispetti i protocolli.
  4. Adottare una politica di “housekeeping”, cioè un’organizzazione e manutenzione accurata del sito per la verifica di aree esterne e interne, pulizia e ordine, al fine di prevenire i rischi di contaminazione.
  5. Controllo dei processi con un sistema simile a quello di ISO 9001 per garantire la qualità e sicurezza del prodotto.
  6. Gestione delle risorse umane con formazione del personale per sviluppare una consapevolezza e sensibilità simile a chi opera nelle aziende alimentari (una cultura non sempre scontata per chi lavora nell’industria dell’imballaggio con lavorazione di materiali come inchiostri, cartone, plastica, metalli o vetro).
  7. Certificazione anche dei prodotti commercializzati ma non trasformati direttamente dall’organizzazione.

Lo standard BRCGS ha una validità annuale. Il controllo viene effettuato ogni anno su tutti i requisiti e non a campione. Il certificato riporta al suo interno il grado: può essere AA, A, B o C. Ci può essere un plus quando l’azienda decide di procedere con audit senza preavviso.

Nell’evoluzione dello standard, sono stati definiti i requisiti sulla base delle nuove emergenze che i mercati dimostrano e dei rischi che nascono da contingenze legate ai cambiamenti economici, sociali e dei materiali. Il punto di forza di questo standard è la partecipazione attiva delle parti che coinvolge le aziende produttrici come gli auditor: ogni parere viene vagliato e porta arricchimenti nelle nuove versioni che si mostrano così legate strettamente alla realtà del mondo economico e sociale.

La trasparenza e la neutralità degli auditor viene assicurata dalla rotazione degli stessi che non possono seguire la medesima azienda per più di tre anni, prevenendo il problema di una familiarità che si può instaurare e che mette a rischio l’imparzialità e il rispetto rigoroso dei requisiti.

Combinazioni

EN 9100 è compatibile con le norme EN 9120 (gestione della qualità per riveditori e distributori di parti, materiali e assiemi nel settore dell’aeronautica dello spazio e della difesa), ISO 9001 (gestione della qualità), ISO 14001(gestione ambientale), ISO 45001 (gestione della sicurezza sul lavoro e tutela della salute) e altri standard industriali.

  • ELENCO CERTIFICAZIONI
  • CONTATTI
  • Responsabile di prodotto

    Michele Ippolito

    Lead Auditor

  • Cerca nel sito
  • Richiedi maggiori informazioni
    Privacy policy
    Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle certificazioni e da SQS.
    Questo sito web fa uso di cookie. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo
    Privacy Policy Cookie Policy